Fraccastoro vince al TAR Torino per Navigazione Montanari

L’avvocato Giorgio Fraccastoro, con il contributo di Claudio Tuveri dello Studio legale Fraccastoro, affiancati dall’avvocato Federico Valentini dell’omonimo Studio sito in Fano (PU), hanno assistito con successo Navigazione Montanari – storica società armatoriale con flotta navale operante in Italia ed all’estero nel settore del trasporto di petrolio greggio e prodotti petroliferi raffinati – nel giudizio promosso dinanzi al TAR Torino avverso l’Autorità di Regolazione dei Trasporti (“ART”), avente ad oggetto i provvedimenti adottati da quest’ultima in tema di contributo di funzionamento.

Il TAR, in particolare, in accoglimento integrale delle argomentazioni difensive dei predetti legali, sia con riferimento alla domanda di annullamento degli atti impugnati, che con specifico riguardo alla domanda di accertamento negativo della non debenza degli importi da parte della società per i diversi anni di riferimento presi in esame, ha valorizzato la tesi difensiva della differenziazione tra soggetti destinatari e meri beneficiari dell’attività regolatoria da parte dell’Autorità.

In tale contesto, il Giudice Amministrativo, anche in considerazione delle specifiche statuizioni contenute nella sentenza della Corte Costituzionale n. 69/2017, ha individuato la platea dei soggetti potenzialmente obbligati al versamento del contributo esclusivamente in coloro che svolgono attività nei confronti delle quali l’ART ha concretamente esercitato le proprie funzioni regolatorie istituzionali, circostanza non sussistente nell’ambito del trasporto marittimo di merci, come correttamente sostenuto dalla società ricorrente e dai suoi legali. Del resto, ha altresì confermato il TAR adito, nemmeno la partecipazione a consultazioni pubbliche preliminari alla regolazione in qualità di stakeholders avrebbe potuto trasformare tali soggetti in regolati.

All’esito della complessa vicenda giudiziaria avviata nell’anno 2017, dunque, la Navigazione Montanari ha visto riconosciuto il proprio diritto a non essere assoggettata ad alcuna pretesa impositiva da parte dell’ART, considerato che il trasporto marittimo di merci in cui opera la società non è stato mai inciso da specifica attività regolatoria da parte dell’Autorità dei trasporti.

https://legalcommunity.it/fraccastoro-vince-al-tar-torino-navigazione-montanari/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *